Ci mancava solo la sciocchezza della "strumentazione fuori legge della didattica a distanza"

Rispondi
Giancarlo Favero
Messaggi: 37
Iscritto il: dom gen 24, 2021 6:45 am

Ci mancava solo la sciocchezza della "strumentazione fuori legge della didattica a distanza"

Messaggio da Giancarlo Favero »

Attenzione che sta girando una kafkiana e surreale nota proveniente da "Federazione Rinascimento Italia", ad oggetto "Richiesta informazioni e diffida per l'utilizzo di strumentazione fuori legge nella didattica a distanza", dove fondamentalmente si dice che alcune piattaforme per la DAD, tra cui Microsoft Teams e Google, che sarebbero "fuorilegge" in quanto i dati transiterebbero dagli Stati Uniti, dove gli standard di protezione non sarebbero in linea con quelli previsti dal GDPR. Questa conclusione è completamente sbagliata, e ora spieghiamo perché.

E' pur vero che gli USA, così come moltissimi altri stati, non offrono un livello di protezione dei dati personali in linea con gli standard previsti dal GDPR, ma questo non basta per concludere che questi trasferimenti di dati (e quindi le piattaforme di DAD che li utilizzano) siano "fuorilegge".

Infatti il GDPR prevede (agli artt. 44, 45, 46, 47, 48 e 49 e 50) numerosi meccanismi di garanzia che possono rendere questi trasferimenti di dati perfettamente leciti.
Uno di questi, utilizzato in particolare da Google, era il "Privacy Shield EU-USA", valido per anni fino a che una recente sentenza (Sentenza Schrems II) della Corte Europea, non lo ha invalidato.
Ma sia Google che Microsoft, non essendo degli sprovveduti, hanno prontamente adottato un altro meccanismo di garanzia, chiamato clausole contrattuali standard ("Standard Contractual Clauses"), approvate da tutti i Garanti per la protezione dei dati europei, coordinati dalla Leading European Data Protection Authority a tale scopo designata, che è il Garante privacy Irlandese con sede a Dublino.

Per cui state tranquilli, la maggior parte delle piattaforme di Didattica a Distanza (tra cui la GSuite for Education e Microsoft Teams) sono perfettamente "legali".

Grazie e cordialità,
Dott. Giancarlo Favero

Rispondi